Baci di Fragole: panna cotta e meringa giapponese

In queste settimane siamo piene di idee e voglia di fare.
Una lunga lista di ricette pronte viene aggiornata ogni giorno e noi non sappiamo più quale mostrarvi per prima.
Noi siamo un po’ così: viviamo come delle formichine, facciamo le scorte per un ipotetico inverno e poi consumiamo tutto.
Ciò ci è tornato utile nei periodi ricchi di impegni che ci hanno tenute lontane dal blog.

baci-panna-cotta-meringa-fragola-01 (5)

Questa ricetta non risale a molto tempo fa e lo noterete dalla presenza di golose fragoline di bosco che a noi hanno fatto scattare la molla dell’inventiva.
Il filo del ragionamento è stato semplice: essendo iniziata l’estate abbiamo tutti voglia di fresco e gustare una panna cotta ben fredda ci sembrava un’ottima idea.
Ma ci mancava qualcosa, qualcosa che completasse la panna cotta come avviene nell’unione fra due persone complementari.
Così è nata l’idea di un bacio: due metà uguali che si uniscono stavolta senza ostacoli!!!

baci-panna-cotta-meringa-fragola-01 (3)

baci-panna-cotta-meringa-fragola-01 (4)

Ingredienti:
Per la panna cotta
40 g fragoline
60 g latte intero fresco
2 g gelatina in polvere
100 ml panna fresca
15 g zucchero semolato

Per la meringa giapponese
67 g albumi
60 g farina di mandorle
100 g zucchero semolato

Procedimento:
Dopo averle lavate con cura, le fragoline di bosco sono state frullate in un frullatore ad immersione così da ricavarne il succo per l’aromatozzazione della panna cotta. Abbiamo proseguito portando a bollore in un pentolino antiaderente la panna, il latte e lo zucchero. Tolto dal fuoco, abbiamo aggiunto il succo e la gelatina in polvere mescolando accuratamente il composto. Per ricreare delle semisfere abbiamo sfruttato dello stampo dei pops, rimasto a portata di mano dopo l’ultima festa, versandovi nella metà senza il foro per lo stecco la panna cotta. Facendo molta attenzione, abbiamo trasferito lo stampo in frigo il tempo necessario a fare rassodare le mini panne cotte.
Per la meringa giapponese, ci siamo lasciate guidare da Ernst Knam: abbiamo frullato la farina di mandorle con i 2/3 dello zucchero e, contemporaneamente, montati gli albumi in planetaria con la restante dose di zucchero. Abbiamo incorporato il composto di farina e zucchero agli albumi facendo attenzione a non smontare la massa. Trasferito il composto in una sac a poche, abbiamo formato le meringhe nell’altra metà dello stampo per i pops ed infornato a 180°C per 15 minuti.
Le meringhe sono state lasciate raffreddare a temperatura ambiente prima di comporre i singoli baci utilizzando come collante la semplice umidità della panna cotta.

baci-panna-cotta-meringa-fragola-01 (2)

Questo dessert rappresenta una pausa golosa durante la giornata ed al tempo stesso uno stravagante pasticcino per una cena a buffet.
La cremosità della panna cotta è completata dalla consistenza croccante e “biscottosa” della meringa giapponese.
Si riesce ad assaporare in un solo boccone l’armonia instaurata tra fragoline e mandorle in questo dolce fresco adatto per la stagione entrante.

Please follow and like us:
error

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.