Mozzarella in carrozza

Se vivi a Palermo dove il “Fritto è cultura”…
Se ti accingi a vivere la settimana di Carnevale con l’entusiasmo tipico dei bambini…
Se riesci a passare una mattinata tra sorelle in libertà non puoi trascorrerla lontana da una friggitrice!
Avevamo solo bisogno di una ricetta veloce e semplice, una di quelle tradizionali che sai fare ad occhi chiusi o che almeno credi di sapere.

Abbiamo rovistato un po’ in frigo ed ecco un surplus di mozzarelle: fresche e leggere.
Ma così non fa per noi..
Dopo il nostro solito scambio di opinioni su dolce o salato, ho vinto ed abbiamo optato per una classicissima mozzarella in carrozza!
Chi non la conosce?
Ebbene, ammetto di essere andata in confusione scambiandola per un tipico pezzo di rosticceria palermitana, il crostino, così abbiamo trovato la ricetta della mozzarella in carrozza della Galbani, la sola visione ha fatto venire ancora più voglia di prepararle.

Ingredienti:
dosi per 2 persone
125 g mozzarella senza lattosio
2 filetti di acciuga
2 fette di pane di semola
30 g farina
un uovo
un cucchiaio di latte di soia
q.b. paprica dolce
un pizzico di sale
q.b. olio di arachidi

Procedimento:
Per prima cosa abbiamo aperto una mozzarella, tagliata in 4 fette da circa 1 cm e lasciate scolare in uno setaccio o scolapasta per circa mezz’ora.
Abbiamo assorbito con carta assorbente l’ulteriore eccesso di acqua e con una formina rotonda abbiamo ricavato 4 cerchi e disppsto su altra carta assorbente.
Essendo amanti del pane di “paese” ovvero del pane con farina di semola, abbiamo utilizzato delle fette di circa di 1 cm di spessore ricavate dalla pagnotta della domenica ed abbiamo ricavato 8 dischi usando la formina rotonda.
A questo punto abbiamo preparato il tramezzino con la mozzarella e le fettine di pane, ricordando di inserire un pezzetto di filetto di acciuga precedentemente sgocciolato.
In un piatto piano abbiamo versato la farina; mentre in una ciotola abbiamo sbattuto l’uovo insieme al latte, al sale ed alla paprica.
Facendo attenzione a non disfare i tramezzini, li abbiamo infarinate con particolare attenzione ai bordi. Una volta pronti, li abbiamo adagiati su un piatto fondo e bagnati con l’uovo.
Come mostrato nel video, potete versare l’uovo sopra i tramezzini infarinati e poi girarli delicatamente. Fate attenzione a bagnare per bene i bordi!
Riscaldato per bene l’olio, dovrà raggiungere circa 180°C, abbiamo immerso le mozzarelle in carrozza aiutandoci con una schiumarola, girate e lasciate cuocere fino a doratura.
Abbiamo servito dopo averle scolate e lasciate qualche seconda su carta assorbente.

Non resta che lasciarvi all’aperitivo ^.^

Anna&Sebastiana

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.