Donuts o doughnuts per Halloween 

Eccoci…
Da brave foodblogger non potevamo perderci l’evento del mese.
Beh, siamo anche motivate dalla presenza ed entusiasmo dei bimbi intorno a noi.
Munite di carta e penna ci siamo dedicate a liste di invitati alla festicciola, delle “pietanze” e della spesa.
L’ultima per favore lasciatela fare a Sebastiana, almeno non si rischia di andare al supermercato tre volte in un giorno.
Quest’anno abbiamo tutto il necessario: cappelli da strega, maschere a forma di zucca per i più piccini e caramelle a volontà.
Così ci siamo dedicate alla ricetta a tema!

donut_02

L’anno scorso riempivamo il tavolo di gustosi Pipistrelli, preparati decorando con pasta di zucchero dei pops di Red Velvet; quest’anno siamo passati ai Ragni.
Che ne dite di liberare la vostra fantasia e di decorare dei soffici Donuts?
Da tempo volevamo provare la ricetta del libro American bakery, la cui autrice è Lauren la foodblogger di Un’americana in cucina.

donut_04

Ingredienti:
per 14 Donuts
300 farina 0
150 manitoba
250 ml latte intero
15 g lievito di birra
3 tuorli
60 g zucchero semolato
80 g burro
4 g sale
i semi di una bacca di vaniglia
un cucchiaino di cannella

per le decorazioni
100 g cioccolato fondente fuso
100 g cioccolato bianco fuso
50 g glassa bianca
q.b. colorante arancione

Procedimento:
Abbiamo preparato il lievitino sciogliendo in una ciotola il lievito di birra in 100 g di latte tiepido ed aggiungendo 100 g di farina setacciata presa dal totale. Abbiamo ricoperto con pellicola e lasciato lievitare.
Appena sono comparse le prime bollicine in superficie, abbiamo trasferito il lievitino nella ciotola della planetaria, vi abbiamo aggiunto della farina per dare consistenza all’impasto. Abbiamo versato il resto del latte, due cucchiai di zucchero e parte della farina. Abbiamo continuato incorporando i tuorli, uno alla volta, seguiti dal resto dello zucchero insieme al sale e la giusta dose di farina che serve a non perdere l’incordatura dell’impasto. Per ultimi sono stati aggiunti gli aromi ed il burro a piccoli pezzi. Ottenuto un impasto liscio e lucido, lo abbiamo trasferito in una ciotola leggermente unta, coperta con la pellicola e lasciato lievitare fino al raddoppio.
Abbiamo trasferito l’impasto su un piano di lavoro infarinato e steso con un matterello cercando di raggiungere lo spessore di 1 cm e mezzo. Munite di uno stampo per ciambelle abbiamo ricavato 14 donut, se non lo avete potete tranquillamente usare due coppa pasta cilindrici di dimensioni differenti.
I donut pronti sono stati disposti in due teglie ricoperte da carta forno. I dischi centrali sono stati disposti in una teglia a parte, mentre gli altri avanzi di pasta sono stati delicatamente pirlati per formare delle brioche.
Abbiamo coperto le teglie con uno strofinaccio e lasciati lievitare per mezz’ora circa.
I donut pronti per essere cotti sono stati spennellati con un po’di latte ed infornati a 200°C in forno ventilato. Sono bastati circa 10 minuti per raggiungere una perfetta doratura.
Nel frattempo, abbiamo fatto sciogliere a bagno maria entrambi i cioccolati in due ciotole differenti. Noi al cioccolato bianco abbiamo aggiunto qualche goccia di colorante arancione.
I donut, sfornati e lasciti raffreddare, sono stati immersi nel cioccolato bianco; mentre i dischi centrali in quello fondente. Abbiamo lasciato rassoddare un po’ e poi con il restante cioccolato fondente abbiamo creato le ragnetele o le zampette dei ragni sui donut arancioni.
Per creare gli occhi dei ragni abbiamo preparato un po’ di glassa mescolando dello zucchero a velo con l’acqua e con un coltello abbiamo creato dei cerchietti su un foglio di carta lasciandoli indurire per un po’ prima di adagirli sui ragni.

donut_03

Non avendo scelto la classica copertura con la glassa, fatta da zucchero a velo ed acqua, ma una copertura con cioccolato abbiamo deciso di aumentare lo zucchero nell’impasto.
La ciambella per antonomasia è fritta, lo sappiamo bene.
Immaginiamo lo stupore e l’incredulità sui vostri volti quando avete letto che le nostre sono state cotte al forno; ma non temete, per farci perdonare abbiamo aumentato la quantità di burro nell’impasto.
La bontà è rimasta invariata!!!
Se Anna non avesse nascosto la teglia, ci sarebbero state solo ragnatele vuote ad addobbare la tavola.
Buon Halloween!

Please follow and like us:
error

4 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.