insalata-quinoa-melone

Insalata Quinoa e Melone

Avete presente quella sensazione di estate che finisce, tempo che scorre troppo velocemente che si vive una volta passato il ferragosto?
Noi lo stiamo vivendo in questi giorni, siamo costantemente rivolte indietro a fare la lista delle cose che avremmo voluto fare e che invece abbiamo rimandato troppo.
Volete un esempio?
Facile, la ricetta di questa insalata di Quinoa e Melone.

insalata-quinoa-melone

Abbiamo dimenticato da quanto questa ricetta sia nella lista delle bozze, probabilmente è un anno che aspetta lì pazientemente.
A volte ci rendiamo conto che alcune ricette per quanto ci piacciano mancano di tempismo, arrivando nel momento sbagliato.
In altri casi i nostri piatti hanno un legame emotivo e una carica che non fanno nemmeno in tempo ad uscire dal forno che ci trovano pronte davanti al pc, come se non aspettassimo altro.
Non sappiamo spiegarne la ragione, ma possiamo solo sopperire alla mancanza rimediando all’attesa prima di finisca il tempo di meloni e di insalate.
Magari siamo fortunate e siete già in fase detox!

insalata-quinoa-melone

insalata-quinoa-melone

Forse non tutti sanno che la quinoa, non è un cereale, altro non è che una pianta erbacea al pari degli spinaci e delle barbabietole; è originaria del America del Sud, era già conosciuta ai tempi degli Incas e Maya, chiamata grano de oro, e considerato cibo sacro viste le innumerevoli proprietà nutrizionali.
In commercio ne esistono due tipologie quella bianca, dal sapore più delicato, e quella rossa, dal sapore più inteso, ma ugualmente ricche di calcio, ferro, magnesio, amminoacidi essenziali e vitamina E.

Ingredienti:
dosi per 2 persone
300 g fagiolini freschi
2 ravanelli freschi
4 fette di melone Cantalupo
100 g prosciutto crudo
150 g quinoa rossa o bianca cotta
un cucchiaio di olio extravergine di oliva
q.b. sale
q.b. pepe

Procedimento:
Rimuovete con un coltello entrambe le estemità dei fagiolini, provate ad sfilare anche il filo centrale qualora ci fosse. Lasciateli in ammollo in acqua fredda per 10 minuti e sciacquate un paio di volte.
Nel frattempo, mettete sul fuoco una pentola piena d’acqua, aggiungete del sale grosso e versate i fagiolini una volta raggiunto il bollore. Controllate la cottura con una forchetta e scolateli con una schiumarola.
Lavate con abbondante acqua fredda la quinoa, aiutatevi con un setaccio a maglie strette ed una ciotola. Continuate a sciacquare fino a quando la quinoa non smetterà di rilasciare schiuma. Per cuocerla recuperate parte dell’acqua dei fagiolini e lasciate che riprenda il bollore. La dose di acqua da usare solitamente è il doppio del peso della quinoa, per sicurezza date uno sguardo alle indicazioni poste sulla confezione. Basterà cuocere la quinoa fino a completo assorbimento dell’acqua circa 30-40 minuti, a seconda del tipo che sceglierete di utilizzare. Nell’eventualità in cui sia rimasta dell’acqua assicuratevi di rimuoverla scolando la quinoa con un setaccio o una schiumarola a maglie strette.
Una volta raffreddati, tagliate i fagiolini per agevolare la consumazione e trasferiteli in una ciotola ampia in cui avrete già messo a raffreddare la quinoa cotta e ben scolata.
Dedicatevi ai ravanelli: lavateli, asciugateli e tagliateli sottilmente con un coltello ben affillato o una grattugia.
Tagliate a metà il melone, ricavate due fette di medie dimensioni e tagliate ogni singola fetta a cubetti. Per una presentazione migliore, potreste usare uno scavino per creare piccole sfere di melone. Per ultimo tagliate il prosciutto crudo in piccole strisce. Aggiungete ogni singolo ingrediente nella ciotola contenente fagiolini e quinoa, condite con due giri di olio extravergine di oliva, sale e pepe a piacere.

Che ne dite?
Noi non siamo molto avvezze alle insalate e se siete dello stesso parere possiamo conquistarvi con dei Fiori di zucca ripieni o con una Mousse di Peperoni.
Non mancano di certo i piatti salati che possono attirare la vostra curiosità come il filetto di Triglia con caviale o ma Tartare di Manzo ai frutti rossi, ma se siete amanti dei primi dovete assolutamente provare i nostri Gyoza di manzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.